Blog & News

Come usare l’olio di CBD per il sonno, lo stress e la concentrazione

Feb 28, 2022 | Salute e Benessere

Gli ultimi anni sono stati difficili per tutti e se c’è qualcosa che la pandemia ci ha insegnato è che, ora più che mai, è molto importante prenderti cura di te. Questo significa prima di tutto prenderti cura della tua salute mentale e del tuo fisico. Usare l’olio di CBD regolarmente, nella tua dieta quotidiana, può darti quella spinta in più e aiutarti a raggiungere una migliore forma fisica e mentale.

In questo articolo vediamo insieme come puoi integrare ed usare l’olio di CBD nella tua vita di tutti i giorni, per aiutarti con i 3 parametri di base che influenzano il tuo stato di salute: il sonno, lo stress e la concentrazione.

Il CBD ha molte applicazioni, ma tutti abbiamo esigenze diverse. Prenderti cura di te potrebbe significare dormire un po’ di più e meglio, ma potrebbe anche significare trovare un’occasione per rilassarti nel bel mezzo della tua giornata, oppure riuscire a concentrarti su quelle attività che per te sono importanti.

Usare il CBD per dormire meglio

Dormi meglio se hai una routine notturna che ti aiuta a rilassarti e che comunica al tuo cervello che è ora di andare a dormire. Questo significa seguire alcuni semplici accorgimenti come spegnere TV e smartphone almeno mezz’ora prima di andare a letto, leggere un buon libro o uscire in balcone e guardare le stelle per qualche minuto.

L’olio di CBD può inserirsi facilmente in questo tipo di routine, per darti quella piccola spinta in più verso il mondo dei sogni. Ma come puoi usare l’olio di CBD per dormire meglio?

Potresti semplicemente assumere delle gocce di olio di CBD sotto la lingua (consulta la nostra guida per scoprire il dosaggio giusto per te). Oppure, per un effetto ancora più immediato e duraturo, oltre che piacevole, potresti aggiungere qualche goccia di olio di CBD ad una tisana di valeriana.

usare infuso di valeriana e olio di cbd

Tisana di CBD e Valeriana per una dolce notte

La radice di valeriana è utilizzata da secoli come un naturale sedativola scienza moderna lo conferma: in uno studio del 1989, l’89% dei partecipanti ha riferito un miglioramento del sonno. In uno studio del 2000 su pazienti affetti da insonnia, il 36% dei partecipanti ha affermato che la valeriana li ha aiutati a raggiungere un sonno profondo più velocemente. Altri studi del 2002 e del 2009 hanno scoperto che la valeriana potrebbe persino aiutare le persone con problemi derivati dall’utilizzo a lungo termine di psicofarmaci (benzodiazepine).

Mentre cambi i tuoi vestiti con il tuo pigiama, prova a bere una tisana calda di Valeriana e CBD. Un piccolo rimedio erboristico che ti darà la buonanotte, in modo completamente naturale.

Come preparare la tisana di Valeriana e CBD

  1. Riscalda 175-200 ml di acqua (evita quella del rubinetto perché contiene cloro);
  2. Immergi una bustina di tisana alla Valeriana e lasciala in infusione per almeno 5 minuti;
  3. Rimuovi la bustina e aggiungi 5-10 gocce di olio di CBD al 30%.

Se vuoi zuccherare l’infuso di Valeriana e CBD, evita lo zucchero e scegli un cucchiaino di miele o un dolcificante naturale come la stevia. Evita i dolcificanti di sintesi come aspartame, sorbitolo, acesulfame-k, che oltre ad essere nocivi per la tua salute hanno anche effetti eccitanti e stimolanti che possono interferire con il sonno

Usare il CBD contro lo stress

Probabilmente già conosci alcune strategie comuni per affrontare lo stress. Ad esempio bere molta acqua, fare una passeggiata, o una routine di yoga. Il CBD è una potente aggiunta al tuo arsenale anti stress, specialmente quando è combinato con altri antistress naturali come la teanina.

La L-teanina è una molecola che si trova naturalmente nelle foglie del tè ed è nota per calmare la mente senza stordire: i partecipanti a uno studio del 2016 hanno riferito di sentirsi molto più rilassati dopo una tazza di tè, senza subire effetti di stordimento tipici degli psicofarmaci. La L-teanina è presente in concentrazione maggiore nel tè verde.

Il livello di stress, così come la risposta del tuo corpo, dipende molto dalla condizione in cui si trova il tuo fisico. Prima di tutto assicurati di avere una dieta varia e bilanciata. In modo che il tuo corpo abbia a disposizione tutti i nutrienti, vitamine e minerali di cui ha bisogno per funzionare correttamente. Un altro parametro importante e molto spesso sottovalutato è il livello degli zuccheri nel sangue. In condizioni di salute normali, il livello del glucosio nel sangue (glicemia) dovrebbe essere sempre più o meno costante, senza subire balzi improvvisi e senza avere momenti della giornata in cui c’è mancanza di zuccheri.

In normali condizioni di salute, il CBD può aiutare nella regolazione degli zuccheri nel sangue, soprattutto se associato ad altri rimedi naturali.

Tè verde al CBD

Tè verde antistress al CBD con aceto di mele e miele

Questo infuso è un vero e proprio elisir “miracoloso”. La sua ricetta è tramandata da generazioni ed è molto diffusa soprattutto nel nord Europa e negli Stati Uniti. La sua potenza è basata sulla sinergia tra i tre ingredienti principali: tè verde, aceto di mele (da sidro) e miele.

Il tè verde fornisce una buona dose di L-teanina, che come abbiamo visto è un potente antistress. L’aceto di mele contiene GABA (acido gamma aminobutirrico) un aminoacido che blocca alcuni segnali cerebrali, favorendo uno stato di calma. Inoltre l’aceto di mele è anche in grado di regolare la produzione di insulina, l’ormone responsabile dell’assorbimento degli zuccheri. Il miele contiene zuccheri a rilascio prolungato, cioè che vengono rilasciati e assorbiti lentamente e costantemente. Il CBD si aggiunge al mix per assicurare un effetto di relax muscolare, inoltre è provato dalla ricerca medica che il CBD aiuta il GABA a raggiungere i centri nervosi responsabili dello stress.

Per preparare l’infuso procedi così:

  1. Prepara regolarmente il tuo tè verde;
  2. Aggiungi un cucchiaino o due di aceto di sidro di mele (biologico);
  3. Zucchera con il miele, 1 cucchiaino dovrebbe essere sufficiente;
  4. Aggiungi 5-10 gocce di olio di CBD al 30%.

In pochi minuti sentirai sparire i sintomi dello stress, specialmente ansia, depressione e tristezza. Ripeti questo “rito” ogni volta che ti trovi in situazioni di forte stress o prima di affrontare eventi stressanti come un colloquio di lavoro, esami, etc…

Usare il CBD per aumentare la concentrazione

Mentre molti rimedi classici per la concentrazione, come ad esempio tè e caffè, possono aumentare lo stress, il CBD (e gli altri cannabinoidi) incoraggiano l’equilibrio mentale e ti mettono in condizione di poter affrontare la tua giornata con la giusta carica e concentrazione.

Tutti, consumatori di cannabis o meno, hanno un sistema endocannabinoide, una rete elaborata che invia messaggi a tutto il corpo, dal sistema nervoso alla pelle all’intestino. Gli scienziati stanno ancora cercando di capire come funziona esattamente, ma sappiamo che il sistema endocannabinoide aiuta a regolare molti processi fisici e mentali.

Quando qualcosa non funziona nel nostro corpo, è normale sentirsi irrequieti e distratti. Un po’ di CBD può aiutarti a rimetterti in sesto, a portare a termine il tuo lavoro e concentrarti di più. Può essere un’utile aggiunta a qualsiasi routine di concentrazione come la pratica di meditazione o l’assunzione di preparati adattogeni. Gli adattogeni sono sostanze di origine naturale che aiutano il tuo corpo a raggiungere elevati livelli di performance fisica e mentale.

effetto di CBD e ashwagandha antistress

La radice di Ashwagandha combinata con il CBD è un potente antistress naturale

Attività adattogena di ashwagandha e CBD

L’Ashwagandha (hash-ua-ganda) è un arbusto sempreverde che cresce in Asia e in Africa. È comunemente usato per lo stress. L’ashwagandha contiene sostanze chimiche che possono aiutare a “calmare” l’attività elettrica del cervello, ridurre l’infiammazione, abbassare la pressione sanguigna e regolare il sistema immunitario.

Gli effetti sinergici della combinazione del CBD con l’ashwagandha possono aumentare la potenza terapeutica di entrambi questi estratti naturali in un modo che li rende più efficaci di quanto non siano se presi singolarmente. CBD e ashwagandha forniscono entrambi un modo del tutto naturale, non tossico ed efficace per abbassare i livelli di cortisolo (ormone dello stress), regolare i livelli di serotonina (ormone regolatore dell’umore) e regolare il GABA (neurotrasmettitore che influenza l’umore, il sonno, l’ansia). Creando un equilibrio sistemico e ripristinando il tuo equilibrio naturale.

Puoi acquistare tisane contenenti ashwagandha online o in erboristeria, oppure utilizzare capsule o estratti in polvere o melassa. Ricorda che, come per la maggior parte dei rimedi adattogeni naturali, l’ashwagandha ha bisogno di tempo per manifestare gli effetti. Gli esperti e la ricerca medica normalmente consigliano di assumere ashwagandha regolarmente tutti i giorni, per almeno 21 giorni. È provato però che l’uso concomitante di ashwagandha e CBD può accelerare gli effetti e allungarne la durata.

Proprio perché si tratta di ottenere un potente effetto di veglia e concentrazione, l’uso dell’ashwagandha è sconsigliato la sera, proprio come per il caffé.


Tutte le informazioni riportate nell’articolo solo intese solo come materiale informativo ed educativo. Quando si tratta della tua salute, parla sempre con il tuo medico prima di inziare ad assumere integratori di qualsiasi genere, anche naturali.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.