Blog & News

Canapa legale indoor vs outdoor. Qual è la migliore?

Ago 27, 2021 | Prodotti e Novità, Salute e Benessere

Abbiamo creato questa guida per aiutarti a distinguere le molte varietà di cannabis legale che sono disponibili sul mercato Italiano, online e offline (negozi specializzati, tabaccai, growshop ecc.).

Consideriamo prima di tutto che ogni varietà di canapa legale ha caratteristiche diverse e cresce in modo diverso, dipendentemente anche dalle tecniche che ogni coltivatore sceglie. Tuttavia, ci sono delle caratteristiche comuni a tutti i tipi di canapa light che possono essere utilizzati per capire e trovare le differenze, spesso molto sottili, tra la cannabis legale coltivata all’aperto (outdoor) o al chiuso (indoor). Eventualmente, la cannabis legale è una famiglia di piante molto estesa: non tutti i fattori distintivi che presentiamo in questo articolo si applicheranno a ogni tipo di canapa light perché ogni varietà è a suo modo “unica”.

Per prima cosa iniziamo con un piccolo esercizio di base per “calibrare” la tua capacità a livello visuale.

Riesci ad indovinare quale di queste due cime di canapa legale è stata coltivata indoor e quale outdoor?

test cannabis legale indoor vs outdoor

Se hai pensato che la cima di canapa light “A” è quella coltivata indoor, hai indovinato!

Benissimo, ora possiamo procedere con l’analisi dei diversi fattori principali per distinguere cime di cannabis legale di qualità, coltivata indoor.

Come riconoscere infiorescenze di canapa legale indoor da quelle outdoor?

È importante notare che le cime, le infiorescenze di canapa light, possono essere coltivate correttamente o in modo improprio, indipendentemente dal fatto che siano state coltivate indoor o outdoor. Cime di canapa light coltivate in modo improprio indoor possono sembrare visivamente simili a quelle coltivate outdoor. Ma ci sono alcuni segni rivelatori standard che ti possono indicare che la cannabis legale è stata coltivata indoor o outdoor.

Quindi, se vuoi imparare a riconoscere la cannabis legale indoor di qualità, siediti comodamente e goditi la nostra guida completa alla canapa light indoor.

Dimensioni

La dimensione delle cime di canapa light e quasi sempre il primo segnale visivo per capire se le piante sono state coltivate indoor o outdoor. Uno dei modi più infallibili per differenziare le infiorescenze di cannabis legale è guardare lo stelo. Le cime coltivate all’aperto avranno uno stelo significativamente più spesso delle cime coltivate indoor. Le cime indoor saranno in genere più piccole e più dense rispetto alle cime grandi e ariose provenienti da piante coltivate all’aperto.

Densità dei tricomi

La densità dei tricomi è un altro segnale visivo chiave quando vuoi distinguere tra coltivazione indoor e coltivazione outdoor. Le cime indoor sono più compatte. Dato che crescono molto più vicine alla loro fonte di luce e in un ambiente perfettamente controllato, in genere le cime di cannabis legale indoor presentano un’ottima densità di tricomi.

Quindi, quando esamini una cima indoor cresciuta in maniera impeccabile, tutto ciò che vedi sono cristalli luccicanti e pochissimo materiale vegetale (foglie e rami) visibile. Le cime outdoor, d’altra parte, sono generalmente più grandi e meno compatte, quindi è impossibile che i tricomi riescano a coprire l’intera superficie di una cima di pianta cresciuta outdoor.

densità dei tricomi su infiorescenza di canapa light indoor

Tricomi abbondanti e luccicanti su una cima di cannabis legale indoor – varietà Fragola CBD di Canapa Light Blue

Inoltre, le piante cresciute outdoor sono soggette agli elementi atmosferici (pioggia, vento, gelo ecc) che possono danneggiare lo sviluppo dei tricomi stessi. Quindi la densità dei tricomi è in genere più scarsa nelle cime coltivate all’aperto rispetto a quelle di canapa light indoor.

Colore

Una delle caratteristiche più significative che puoi utilizzare per differenziare la cannabis legale coltivata al sole rispetto alla cannabis light coltivata indoor è il colore.

Le piante coltivate outdoor tendono in generale ad avere una tonalità più scura. Le cime outdoor appariranno di un verde più scuro, anche tendente al marrone se non sono curate correttamente, mentre le cime indoor appariranno di un verde più luminoso e molto più vivido.

differenza del colore delle cime di canapa light indoor vs outdoor

Un altro segnale è il colore sulla parte bassa delle infiorescenze. Le cime coltivate all’aperto hanno quasi sempre un colore marrone chiaro che circonda il gambo alla base della gemma (quando non si tratta di muffa). Di solito, nelle piante outdoor anche le brattee, le piccole foglie nella parte inferiore del gambo, saranno di un marrone chiaro. Le cime di canapa legale indoor, invece sono quasi sempre di un verde brillante.

Cannabinoidi

C’è un mito diffuso che la cannabis coltivata all’aperto sia meno potente della cannabis coltivata indoor. In poche parole, non è vero! I super esperti coltivatori californiani hanno sfatato questo mito. Negli ultimi anni, hanno condotto test fianco a fianco di due cloni prelevati dalla stessa pianta madre, uno è stato coltivato all’aperto e uno è stato coltivato indoor. Hanno eseguito questo esperimento con molte varietà di cannabis e ogni volta, i risultati dei test sono stati simili.

Ciò significa che, a parità di impegno e cura, il livello di CBD, THCv, CBG ecc, dipende più dalla cura che viene data alle piante piuttosto che dall’ambiente indoor o outdoor. Questo tanto per sfatare il mito che chiunque, coltivando indoor, possa ottenere un prodotto superiore a livello di contenuto di CBD. Le capacità del coltivatore sono fondamentali.

Terpeni

Un esperimento simile è stato anche condotto per quanto riguarda i terpeni. I terpeni sono le sostanze volatili che conferiscono l’aroma tipico di ogni varietà di canapa legale.

In questo caso, i risultati sono stati molto simili a quelli dei cannabinoidi. Poiché esposta alla luce solare, la pianta che viene coltivata all’esterno avrà naturalmente una percentuale maggiore di terpeni. Detto questo, i terpeni sono sostanze volatili, che significa che evaporano facilmente senza adeguati processi di protezione ed essiccazione. Regolarmente, i coltivatori indoor prestano moltissima attenzione nelle fasi finali di essiccazione e stagionatura perché producono una quantità inferiore ed il loro prodotto ha un maggiore controllo durante tutto il processo di essiccazione.

I coltivatori outdoor, rispetto ai coltivatori indoor, spesso per via della quantità prodotta, trascurano molto la fase di essiccazione e di conseguenza il contenuto dei terpeni della cannabis legale outdoor, quando arriva in mano al cliente, è sicuramente inferiore sia a livello di qualità che di quantità.

Concia e aspetto delle infiorescenze

Anche se questo aspetto è molto soggettivo e non si applica sempre, storicamente i coltivatori outdoor passano molto meno tempo a conciare il loro prodotto finale rispetto ai coltivatori indoor. Questo in genere ha a che fare con la quantità di cime di cannabis light raccolte.

I coltivatori outdoor possono dover conciare 5, 10, anche 20 Kg di cannabis legale per varietà coltivata, mentre i coltivatori indoor generalmente processano da 1 a 5 Kg per varietà. Conciare perfettamente grandi quantità di canapa light outdoor richiede settimane e potrebbe essere anche necessaria una squadra che lavora a tempo pieno. Quindi molto spesso, il risultato finale è un lavoro di concia più frettoloso e meno accurato. Anche perché le piante outdoor in generale producono molte più foglie e cime molto meno compatte e dense.

Quindi, nella stragrande maggioranza dei casi, puoi individuare la differenza tra canapa legale indoor e outdoor abbastanza facilmente esaminando il lavoro di concia.

Canapa light blue chi siamo

Canapa legale indoor vs outdoor: qual è la più sicura?

Se non adeguatamente esaminati, agenti patogeni fungini e batterici, anche potenzialmente letali, possono essere introdotti nel corpo umano attraverso prodotti legali a base di cannabis light. Uno studio del 2019 condotto in Canada ha trovato agenti funghi e batteri, classificati come pericolosi per la salute, sul 90% dei campioni testati.

Patogeni e pericoli per la salute

I più comuni patogeni della cannabis sono:

  • Escherichia Coli (batterio)
  • Pseudomonas (batterio)
  • Aspergillo (muffa nera)
  • Botrytis cinerea (muffa grigia)
  • Fusarium oxysporum (anche detto fungo del pomodoro)

In alcuni casi e in alte concentrazioni, questi patogeni possono causare gravi danni. Specialmente a chi ha un sistema immunitario debole. Ecco perché i coltivatori di cannabis legale indoor e outdoor, cercano di eliminare quegli agenti patogeni e altre sostanze nocive. E per riuscirci, alcune aziende, come ad esempio noi di Canapa Light Blue, scelgono di coltivare i propri raccolti in camere bianche quasi completamente sterili.

stanza di crescita indoor canapa light blue

Una delle stanze di crescita con sistema di filtraggio dell’aria, utilizzata da Canapa Light Blue

Perché crescere canapa legale indoor

I coltivatori di cannabis indoor possono controllare la temperatura, l’umidità, l’intensità della luce e i livelli di CO2 della stanza per raggiungere tassi di crescita e condizioni perfettamente ideali. L’impostazione di una “camera bianca” controllata, migliora la qualità e la quantità dei raccolti. Ma riduce anche in modo significativo i modi in cui un parassita, fungo o batterio, può raggiungere le piante. I coltivatori di cannabis indoor possono fermare completamente l’impollinazione incrociata e persino eliminare la deviazione genetica tra le piante, mantenendo così la consistenza di varietà di cannabis legale, resistente a funghi e batteri, molto meglio di piante cresciute all’aperto.

Locali di crescita indoor per la canapa legale

La giusta combinazione di umidità, temperatura e luce può aiutare ad accelerare la crescita sia della cannabis legale che dei suoi parassiti. Ad esempio, quando l’umidità supera l’80%, apriamo la porta al rischio di infezioni fungine, batteriche e virali. Quando l’umidità scende al di sotto del 70%, si può verificare un calo della resa e dell’efficienza fotosintetica delle piante di cannabis legale.

Ma anche quando i livelli di umidità sono ideali, quasi tutti i prodotti a base di cannabis non supereranno uno screening microbiologico se non sono stati coltivati indoor, in una stanza adeguatamente attrezzata, o non sono stati trattati bene dopo il raccolto e durante l’essiccazione.

Cannabis legale indoor senza pesticidi

Mentre i produttori outdoor non possono fare molto, se non trattare le piante con fitofarmaci e pesticidi, I produttori di cannabis legale indoor possono sfruttare la tecnologia per raggiungere questi obiettivi.

Una camera di crescita indoor è uno spazio attrezzato per misurare e controllare la quantità di particelle al suo interno, con pressione dell’aria controllata e filtri speciali. Queste tecnologie sono già utilizzate nell’industria aerospaziale e farmaceutica. Garantiscono la conformità con le normative per garantire la qualità del prodotto. Di solito, le stanze sono anche costruite per proteggere le piante ed i lavoratori da sostanze chimiche o condizioni pericolose e per proteggere i prodotti sterili dalla contaminazione.

Conclusioni

Possiamo tranquillamente affermare che le cime di cannabis legale prodotte indoor sono quindi generalmente più sicure e di qualità più elevata, rispetto alle cime outdoor. Scegliere la canapa light indoor significa non solo assicurarsi il miglior prodotto possibile. Ma anche e soprattutto un prodotto che non mette in pericolo la nostra salute e che protegge l’ambiente dagli effetti collaterali dannosi di fitofarmaci, pesticidi e sostanze di sintesi.

Proprio per questo, tutti i nostri prodotti vengono da piante di cannabis legale cresciute indoor, in ambienti controllati, con concimi biologici e senza l’utilizzo di sostanze di sintesi.

Visita il nostro shop per consultare la nostra selezione di varietà di canapa light indoor. Ti assicuriamo la migliore qualità ad un prezzo eccezionale!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.